Cibo

cucina piemontese

Cucina piemontese

Fritto misto alla piemontese, tomini e acciughe al verde, agnolotti al sugo d’arrosto, la battuta al coltello, il bonet, il gran bollito misto e la tipica bagna cauda (una salsa a base di aglio, olio d’oliva e acciughe nella quale si intingono svariate verdure tipiche): un viaggio a Torino è anche un viaggio nel gusto. Nei dintorni del B&B ci sono infinite possibilità per assaggiare le prelibatezze del territorio, dalle trattorie tipiche, come la Locanda a Pian Baussano al ristorante pizzeria La Taverna di Noè a Lanzo, ai ristoranti “stellati” come “La Credenza” di San Maurizio Canavese, il “Combal 0” all’interno del Castello di Rivoli e il “Dolce Stil Novo” all’interno della Reggia di Venaria. Inoltre una visita da queste parti non può prescindere dalla degustazione dei famosi vini piemontesi, come il Barolo e il Barbaresco, mentre chi ama i dolci troverà in queste zone la pace dei sensi: Torino difatti vanta una tradizione radicata nell’arte della pasticceria e del cioccolato.

Non è un caso, insomma, se ogni anno nel capoluogo piemontese si tengono due rassegne che richiamano moltissimi visitatori, il Salone del Gusto e CioccolaTò.